IMHO n. 45

Rieccomi all’appuntamento fisso con IMHO, la rubrica che analizza la settimana sulla blogosfera italiana, secondo il parere del bloggante che coordina questo spazio.

Settimana dal 24 al 31 Maggio 2009.

Politica e società (Il lato “impegnato” della rete):

Tanto per cambiare Silvio, Silvio e ancora Silvio. In Italia e anche all’estero.

Ma anche i panzoni di Brunetta e la cazzata di Franceschini hanno contribuito ad alzare i toni che, in verità non erano mai stati bassi.

Passando dalla "politica" alla "società", con una strana ma simpatica capriola, lo stesso Franceschini ci porta verso Guardiola e quindi verso la grande prova del Barcellona alla guida del quale, alla prima occasione, ha vinto tutto quello che c’era da vincere.

Tecnologia (Il lato “smanettone” della rete):

Settimana calda per il fururo del web sociale e conversazionale. Google spinge alla grande Wave e cerca di recuperare il gap con Facebook, Twitter e Friendfeed che, sino ad oggi dominano il contesto conversazionale del web.

E allora Microsoft non sta a guardare e cala due assi come Zune HD e Bing

Ma anche il mondo della tecnologia "mobile" non sta fermo e, mentre aspettiamo il nuovo iPhone, val la pena provare la beta di Skype per Blackberry. Un bel passo avanti per portare il voip sui palmari più utilizzati in ambito aziendale.

Cazzeggio della blogopalla (Il lato “burlone” della rete):

Sul cazzeggio, quasi tutto ormai racchiuso su FriendFeed, non si può non citare la chicca della settimana: "Siccome nessuno mi caga ed ho capito che FriendFeed è un posto pieno di Geek con la puzza sotto al naso vi dico che preferisco 100000 molte FaceBook che magari è popolato dal popolino ma sicuramente sono persone più vere. Scusate delle sfogo, anche io sono un geek ma sono una Persona Vera me ne vado per qualche mese perchè sono troppo arrabiato.."

Per i più curisosi non resta che leggere il seguito……..di 440 commenti cazzari.

tafazzi

Alla prossima settimana. Le fonti a cui questo blog attinge sono nell’ordine: Wikio, Liquida, Memesphere, Aggregatore.com e, ovviamente il proprio lettore di feed dove, ogni tanto si possono trovare dei post consigliatissimi.

Questa rubrica viene replicata settimanalmente da Ibridamenti da Procida Blog. e da Duepuntozeropertutti

Annunci

Mi taglierei le palle!

clipped from www.corriere.it

«Il presidente non ha sfasciato nessuna famiglia, ma è Veronica Lario che da molto tempo ha un compagno». Il nome? Alberto Orlandi, 47 anni, capo del servizio di sicurezza di Villa Macherio. Lo afferma Daniela Santanchè in un’intervista a Libero. Secondo la leader del Movimento per l’Italia, Berlusconi «ha tentato di tutto per tenere ugualmente in piedi la famiglia. Ha rinunciato ad avere al fianco la sua donna, ha accettato che l’Italia non avesse una first lady, ha messo da parte il suo orgoglio di uomo. Con la moglie ha fatto un patto: andiamo avanti, non sfasciamo tutto, ha pensato ai figli, ai nipotini. Insomma, ha fatto quello che pochi uomini, soprattutto nelle sue condizioni, avrebbero il coraggio di fare. Ha accettato ciò che pochi uomini accettano. Cosa gli sarebbe costato divorziare e rifarsi una famiglia, un amore? Il battito di un ciglio e la questione era risolta. E invece nulla».

blog it

Berlusconi ovunque

Anche se in bella compagnia, fa una certa impressione sapere che in tutta la Catalogna (e in particolare per le strade di Barcellona), campeggia un altra bella immagine del nostro premier, accompagnata dallo slogan: “possono portarci fuori dalla crisi gli stessi individui che ci hanno inguaiato in questa situazione“!

Di questi giorni il nostro campione è parecchio esposto, direi!

La campagna, condotta dal PSC (Partit dels Socialistes de Catalunya) in occasione delle imminenti elezioni europee, mette in evidenza anche altri noti faccioni di estrazione conservatrice. Il nostro è ben piazzato al centro della scena, come gli succede spesso!

che sono stati scelti e motivati dalla deputata europea del partito e segretaria della sezione internazionale, Maria Badia Cutchet.

Web 3.0

Ho trovato davvero utile il post di Digital Inspiration sul web 3.0 e ai suoi vari significati. Condivido anche alcune slides a supporto, davvero utili per iniziare un cammino di approfondimento.

Tutti pazzi per Wave

Leggendo blog e conversando sui vari social network, oggi ci si rende conto che Big G ha fatto un altra grande operazione di viral marketing, creando molta curiosità, grande attesa e parecchia ansia.

Wave sembra la soluzione definitiva a tutti i bisogni di condivisione e soprattutto di lifestreaming conversation.

C’è chi grida al miracolo, chi già immagina di adottarlo come piattaforma di corporate social networking (se davvero come dice Alberto, lo si potrà boxare sulla propria Intranet). Chi lo adora perchè è “open”, chi lo definisce “impressionante”, chi afferma che “spazzerà via tutti”… e mille altre lodi sperticate.

Per carità, non voglio fare la parte del detrattore perchè proprio ieri ho elucubrato a lungo sulle “conversazioni”, e son sicuro che Big G continuerà a stupirci ma, sono molti, moltissimi i progetti falliti. Quindi?

Gran calma :-)

Becco e bastonà!

Dalle mie parti si usa spesso questa metafora: BECCO E BASTONA’!

La traduzione è facile: Tradito dalla moglie e pure bastonato. Ma credo che la metafora figurativa che meglio si addice per comprendere questo detto veneziano, sia stata pronunciata ieri dalla cassazione.

Che paese di merda!

(Ops, scusate se ho fatto il “comunista” che parla male del suo paese)

Bing

binglogo

Microsoft ci riprova.

Certo, il dominio di Google sulla ricerca per “parole chiave” è indiscusso, quindi? A che prò?

The way the world searches is changing. You want more than just information. You want knowledge that leads to action”.

Bella no? Anche al bloggante piace questo slogan: “KNOWLWEDGE THAT LEADS TO ACTION”….mi suona tanto di approccio web 3 e approccio decisionale automatizzato. Staremo a vedere.