L'innovazione si fa con le persone

Son sempre più convinto che l’innovazione si fa con le persone e che la spinta propulsiva vera e tangibile, arriva dai territori.

Posso dire bravo, bravissimo a Paolo e alla sua squadra. Anche Udine è, e sarà sempre di più, trasparente.

Open Data Udine

Annunci

Analogici o furbi?

Continua la mia lotta quotidiana con i servizi on-line o similari. Dovrò, prima o poi, raccogliere tutto in un BESTIARIO.

Ma veniamo a Ing Direct che mi ha convinto ad aprire Conto Corrente Arancio. Essendo già titolare, da diversi anni, di un Conto Arancio (di deposito), mi hanno convinto con un’ulteriore promozione, ad aderire anche alla forma completa di Conto Corrente. Un po’ per il premio, un po’ per il tasso, un po’ per la comodità di una carta di credito aggiuntiva.

conto corrente arancio

Veniamo al dunque. 
Svolgo tutte le operazioni richieste via web e anticipo la spedizione del contratto (stampabile da web) con la fotocopia del CF e della CIE (Carta di identità elettronica) affrancata e spedita con la modalità “posta prioritaria”.

Ovviamente, nell’adesione al contratto ho indicato la mia email, il mio cellulare, ecc.

Morale della favola, arriva il kit di benvenuto con le carte di credito ma, il conto non risulta aperto. Chiamo il call center e mi dicono candidamente: “Deve rimandarci la fotocopia dei documenti che non ci ha mandato.

Attenzione, non è vero. Io la fotocopia l’ho mandata e imbustata perfettamente, ma andiamo oltre. Mando un fax al numero indicato e mi informo dell’avvenuta ricezione che, in effetti risulta anche a loro. Dunque, me lo aprite? “Ci dispiace ma ci voglio dai due ai tre giorni lavorativi“. Ehhhh? Perchè?????

Richiamo stamane (notare che loro non ti richiamano e non ti scrivono mai, alla faccia della customer care). “Ci dispiace ma la fotocopia che ci ha mandato era un po’ scura e non si legge il retro della carta di identità elettronica che, non avevamo mai ricevuto in quel formato“…..Ma dai, ma vi prego!

Allora era vero che l’avevate ricevuta anche la prima volta, solo che non mi avete avvertito del fatto che non si leggeva il chip o la banda magnetica. Utili vero? Qual’è l’utilità di leggerli da una fotocopia? Mah! Mai vista un CIE? Devo aver creato mal di pancia a questi analogici.

Chiedo lumi a un nuovo operatore del call center che, pur essendo giovanissimo, è come lobotomizzato. Risponde con frasi precostituite, dice sempre che gli hanno detto e gli hanno risposto e che IL BUON SENSO e la capacità di CONTSTUALIZZARE, non sa nemmeno cosa siano. Lui esegue solo degli ordini. Punto.

Fantastico ragazzi dei Call Center, avanti così, fatevi lobotomizzare tutti che avremo una bella società di automi a 500 euro al mese….. quando va bene.

Morale della favola ci vogliono altri tre giorni lavorativi. Mah. sarà vero o mi sorge il dubbio lecito?

Chissà se questi signori ci tengono alla reputazione e fan uso di strumenti di sentiment analysis e/o di opinion mining?
Nel caso metto un po’ di keywords e tag. Voi che mi leggete, state attenti ai furbi, e agli analogici.

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

ING DIRECT, CONTO ARANCIO, CONTO CORRENTE ARANCIO

Alitalia rulez

Era nell’aria, prima un sondaggino a tutti i clienti fidelizzati, del tipo: … cosa ne pensi se facessimo pagare la scelta del posto, bla bla bla bla….”.

Poi un nuovo servizio di checkin dove appaiono, per la prima volta, i posti “comfort“, mah! Cosa saranno?

E poi andiamo a criticare un po’ l’usabilità, visto che il servizio è stato rinnovato da pochissimi giorni.

A) Nonostante si dichiari la possibilità di effettuare il checkin dal giorno prima (per me giorno prima significa da mezzanotte e un minuto), provate voi dalla mezzanotte fino alle 7 di mattina a effettuare un web checkin. Auguri!

alitalia 1

B) Per non parlare della mitica App per iPhone. Una chiavica.

iphone alitalia

ok, non chiedetemi cosa facevo in piedi alle 3.39 del mattino :-)

C) Vogliamo dire che non riconosce il numero del biglietto elettronico? O che non riconosce la mail del compagno di merende che viaggia con me?

scano

D) e del fatto evidente che se clicchi su web checkin dalla home, ti appare una forma di customer care? Ne vogliamo parlare?

alitalia #fail

A ridateci la Old Company!!!!!!!!!!

Colaninno #fail!

Smentito

tv

Ieri, durante un convegno, mi dilettavo nel sostenere che in un paese telecratico come il nostro, difficilmente il maggior imprenditore televisivo sceglierà di competere anche sulla rete. Nelle stesse ore l’annuncio di Mediaset, et voilà: http://nettv.mediasetpremium.it/scopri-il-servizio/scopri-il-sito

Tempi durissimi per la Apple Tv, la Google Tv e altri cazzabubboli! Almeno in Italia.

p.s. notare che, solo 4 gorni prima la RAI annunciava:

18/02/2011

RAI: ACCORDO CON SONY, NASCE PRIMA CATCH-UP TV ITALIANA
ROMA
(ANSA) – ROMA, 18 FEB – Sony e Rai siglano un accordo di sperimentazione, unico in Italia, per la diffusione dei contenuti del web all’interno della piattaforma ‘Bravia Internet Video’. Apre così i battenti la prima Catch-up tv tutta italiana che consentirà agli utenti la visione di una selezione dei programmi Rai presenti su http://www.rai.tv. La nuova tecnologia è stata messa a disposizione da Sony ai possessori di un televisore Bravia, di un lettore o di un sistema Home Theatre Blu-ray con funzione Bravia Internet Video. Da febbraio gli spettatori potranno assistere ad una scelta della produzione Rai.tv dal salotto di casa, comodamente seduti, senza collegarsi al pc, su schermi di grandi dimensioni e ad alta definizione. Rai, si legge in una nota dell’azienda, “ha voluto cogliere l’opportunità rappresentata dai nuovi trend in ambito Over the Top Tv, che consentono la fruizione di contenuti internet tramite una connessione a banda larga che bypassa i tradizionali provider di servizi Iptv. Si è così messo in moto uno scouting nel mercato di riferimento che ha offerto agli utenti diverse possibilità di visione delle produzioni televisive”. “La partnership tra Sony e Rai rappresenta una grossa novità per coloro che già possiedono o acquisteranno un sistema Sony dotato di funzione Bravia Internet Video. Attraverso questo servizio sarà possibile rivedere in modo assolutamente gratuito tutti i programmi tv persi dallo spettatore, secondo i propri desideri – conclude la nota – e in modo assolutamente indipendente dai palinsesti televisivi”. (ANSA).
COM-TH/ S0A QBXB

Dunque la widget tv si allontana o si avvicina?
La libertà di organizzarsi un palinsesto ibrido è solo una dichiarazione di intenti o una prospettiva reale?

Sinceramente credo che non avremo risposte immediate vista la velocità dei cambiamenti tecnologici e dei grandi interessi in gioco.
Per chi usa la rete internet anche come sistema peer di file sharing, tutte queste novità sfiorano poco i suoi interessi e le sue abitudini, a meno che non vi sia un enorme conflitto di interessi tra i tre attori. Dunque ecco il terzo della santa alleanza: http://www.tivu.tv/ che dice la sua, con un perfetto tempismo: http://www.repubblica.it/tecnologia/2011/02/20/news/telecom_peer-12683117/

Tempi duri, tempi incerti, tempi strani.